Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti

Recensione – S'ierru – Paolo Contu

Fanciulli se siete arrivati qui, preparatevi perché oggi commenteremo insieme il libro che ha sconvolto fortemente la sottoscritta. Se iniziamo con queste bombe a inizio anno, posso immaginare come sarà travolgente.

Scheda Tecnica

  • Titolo: S’ierru
  • Autore: Paolo Contu
  • Genere: Narrativa, rosa
  • Copertina flessibile: 316 pagine
  • Editore: Independently published
  • Data pubblicazione: 5 maggio 2019
  • Lingua: Italiano
  • Cartaceo: 12,99 euro
  • Ebook: 2,99 euro

Sinossi

Un romanzo contemporaneo ambientato in Sardegna – Una toccante storia d’amore passionale, ironica e drammatica. – Una struggente relazione sentimentale capace di suscitare emozioni e turbamento, entusiasmo e commozione.

Le stava talmente vicino che percepì il calore intenso del suo corpo. Sentì il suo respiro, il battito accelerato del cuore. Il profumo del bagnoschiuma gli provocava una sensazione irrefrenabile di desiderio: quel desiderio intenso di amarla come non mai. Lei lo guardava in silenzio e lentamente gli sfiorò le forti mani ancora ferme vicino ai suoi fianchi. Per Mario la tentazione di avvolgerle le braccia intorno al corpo e ricoprirla di baci era al culmine. Le labbra carnose e prive di rossetto erano terribilmente vicine alle sue e quei meravigliosi lunghi capelli gli solleticavano il naso. Era così bella e attraente che Mario a stento riuscì a trattenersi…

Erano passati circa dieci anni dall’ultima volta che Cristina aveva visto Mario, e in quel periodo lei era una ragazzina spensierata di quattordici anni, allegra, spiritosa e amante del divertimento, ma anche molto sensibile. Era la sorella di Silvia, ex compagna di Mario, con il quale Cristina aveva sempre avuto un ottimo rapporto. Adesso davanti a Mario non c’era più quella ragazzina, ma una splendida donna di ventiquattro anni. Occhi verde smeraldo, capelli neri e lunghi fino alla vita e con un fisico mozzafiato. Cristina era molto affezionata a Mario. In passato aveva stretto una forte amicizia con lui, ma è da quel nuovo incontro che in lei scatta qualcosa che va ben oltre il semplice rapporto di amicizia, una terribile attrazione che per ovvie ragioni legate al passato, Cristina non sa come gestire…

Mario, un tipo tosto ma dai modi gentili e rispettosi, alto, robusto, testa rasata e occhi color whisky, si era accorto dei sentimenti che Cristina nutriva nei suoi confronti e allo stesso modo si sentiva attratto da lei. La tentazione di stringerla tra le sue braccia e ricoprirla di baci era molto forte… Ma è nel bel mezzo dell’inverno che la loro vita è sconvolta da un fatto inaspettato, una fatto che a loro insaputa si preparava severo e minaccioso a infliggere un dolore che mai e poi mai avrebbero voluto sperimentare…

Recensione

Sardegna, provincia di Cagliari…

Due protagonisti, Mario e Cristina, legati da un passato lontano, si ritrovano dopo una decina di anni, cambiati dalla vita. Si ritrovano a confrontarsi su scelte passate, rimaste in sospeso.

Siete pronti alla notizia? 3…2…1…

Mario era l’ex fidanzato della sorella di Cristina, Silvia. La loro separazione è avvenuta dopo un presunto tradimento di Mario, lasciando le ragazze in balia dell’incredulità e sconcerto.
Cristina ricorda molto bene quei momenti perché hanno segnato la sua vita, appena adolescente, portando alla diffidenza di quest’ultima.
Sono due protagonisti molto diversi tra di loro, sia per lo sbalzo di età, che caratteriale.
Cristina è una fanciulla spigliata, amante della vita, braccata costantemente dalla sorella ma con tanta voglia di fare.
Nei suoi occhi brillano di vita.
Mario è un solitario, indurito dalla vita, indipendente e forte delle proprie scelte.

Il destino ha in serbo per loro una storia d’amore, complessa ma passionale, piena di alti e bassi che daranno molto da pensare.

La storia è contornata dalla bellissima Sardegna che primeggia sia come location che come linguaggio. Troverete diversi termini in dialetto…tranquilli il nostro caro Paolo ha provveduto alle traduzioni simultanee.

Capiamo, fin da subito, la dedizione dello scrittore per la sua terra, elogiata dalle descrizioni (confermate dalla sottoscritta perché ho visionato quei luoghi incontaminati).

L’aspetto dedicato all’utilizzo di parole in dialetto dimostra la veridicità di un luogo dove il dialetto è ancora viscerale nella cultura sarda. Personalmente, questo aspetto è un dettaglio amato.

Perché consiglio questo libro?

Fanciulli vi fidate di me?

Non posso dirvi il motivo preciso, perché sarebbe uno spoiler grande quanto una casa ma posso assicurarvi che l’apparenza inganna, il più delle volte.

Le carte verranno cambiate in una maniera tale da far amare questo libro per aver trattato argomenti seri e molto forti, con una semplicità da lasciare senza parole.

È una storia travolgente che tocca corde così delicate, riuscendo a commuovere e straziare insieme a voi.

Un libro molto consigliato e ringrazio Paolo per tutte quelle emozioni trasmesse dalle sue parole. Grazie

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma

View this post on Instagram

Titolo: S’ierru di @s_ierru Genere: Narrativa, rosa . Un romanzo contemporaneo ambientato in Sardegna – Una toccante storia d’amore passionale, ironica e drammatica. – Una struggente relazione sentimentale capace di suscitare emozioni e turbamento, entusiasmo e commozione. Le stava talmente vicino che percepì il calore intenso del suo corpo. Sentì il suo respiro, il battito accelerato del cuore. Il profumo del bagnoschiuma gli provocava una sensazione irrefrenabile di desiderio: quel desiderio intenso di amarla come non mai. Lei lo guardava in silenzio e lentamente gli sfiorò le forti mani ancora ferme vicino ai suoi fianchi. Per Mario la tentazione di avvolgerle le braccia intorno al corpo e ricoprirla di baci era al culmine. Le labbra carnose e prive di rossetto erano terribilmente vicine alle sue e quei meravigliosi lunghi capelli gli solleticavano il naso. Era così bella e attraente che Mario a stento riuscì a trattenersi… Erano passati circa dieci anni dall’ultima volta che Cristina aveva visto Mario, e in quel periodo lei era una ragazzina spensierata di quattordici anni, allegra, spiritosa e amante del divertimento, ma anche molto sensibile. Era la sorella di Silvia, ex compagna di Mario, con il quale Cristina aveva sempre avuto un ottimo rapporto. Adesso davanti a Mario non c’era più quella ragazzina, ma una splendida donna di ventiquattro anni. Occhi verde smeraldo, capelli neri e lunghi fino alla vita e con un fisico mozzafiato. Cristina era molto affezionata a Mario. In passato aveva stretto una forte amicizia con lui, ma è da quel nuovo incontro che in lei scatta qualcosa che va ben oltre il semplice rapporto di amicizia, una terribile attrazione che per ovvie ragioni legate al passato, Cristina non sa come gestire… . recensione completa sul blog (link in bio) #recensione #unteconlapalma #collaborazione #rosa #bookspowerita #bookblogger #libri #blog #recensionelibri

A post shared by Palma 📚📚📚 #bookblogger (@unteconlapalma) on

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...