Amministratrice @unteconlapalma, Collaborazione - Autori Emergenti, Recensione, Romance Thriller

Recensione – Unique – Carmen Weiz

Avete mai avuto l’impressione che la persona che voi amate, influenzi pericolosamente la vostra vita, in maniera tale da dividere il tuo essere con un’immagine che stenti a riconoscere ma ideale per la società?

Scheda Tecnica

Recensioni precedenti:

Trama

‘’Lascia che i tuoi sogni siamo più grandi delle tue paure’’
Direttamente dalle foreste di pini in Svizzera arriva…
Quanto profondamente riteniamo di conoscere la persona che amiamo? Sappiamo tutto di lei oppure ci ha nascosto i segreti più profondi, quelli che le oscurano l’anima? Dopo dieci anni di matrimonio, Lara Köhler pensava di conoscere l’uomo della sua vita, o forse si sbagliava… È arrivata l’ora di scoprire il vero volto che si nasconde dietro al marito perfetto. 
Carmen Weiz torna con una nuova storia sconvolgente che tratta di un argomento di cui pochi hanno il coraggio di parlare. I maltrattamenti dell’anima. Una vicenda coinvolgente, che fa riflettere sull’importanza delle scelte e sul processo che accompagna l’essere umano a compierle; sull’impossibilità di dimenticare il male e il modo in cui cambia la psicologia umana dopo i traumi. 

Che ne sarà dei peccatori? Inferno o paradiso?
Unique, una storia di amore e speranza, laddove nessuno crede possano esistere ancora. Primo volume autoconclusivo delle Swiss Legends.
Contiene alcune descrizioni intense, consigliato ad un pubblico adulto.

Recensione

[Dopo aver pianto per un’eternità, finalmente ha deciso di prendere una dose di sonnifero prescritta proprio da lui, la persona che crede sia il suo salvatore, l’uomo di cui si fida di più al mondo. Che sciocca…]

Ecco, se siete giunti in questa recensione e relativo libro, vi dico subito di allacciare le cinture perché questo racconto psicologico, a tratti thriller e storico, ti lascerà con il fiato sospeso fino alla fine, portandoti a prendere in considerazione diversi aspetti della tua vita che, prima di questo momento, consideravi inutili e scontati.

Una storia intrecciata tra due vite e un mistero, vivendo situazioni scomode e non, tali da entrare completamente nel racconto dalle primissime pagine.
Piccola precisazione immediata: il racconto è sotto forma di POV, in particolare di tre personaggi della storia, lei, lui e la tua più grande ossessione, la paura stessa.

Dopo una vita di sofferenze e finzioni, Lara Köhler, si trova a riflettere su 10 anni di matrimonio dopo che, suo marito, nonché psichiatra, Hansrüdi Köhler, subisce un incidente grave durante una giornata tra le pisce da sci in Corviglia , e relativa prognosi riservata
al pubblico. Una vita fatta di etichette e protocolli che hanno reso Lara una donna senza pensiero, un semplice oggetto espositivo da parte di un marito che ha manovrato, abilmente, la mente di una donna fragile e costantemente lontana dalla realtà circostante e sicuezza interiore.

La sua vita, costantemente intrecciata tra pazzia e realtà, la porterà a vedere dettagli molto sospetti, oggetti che si spostano, profumi che non riconosce e situazioni al limite dello stalker, tanto da portare Lara a chiedere l’aiuto di una squadra speciale capitanata da Kieran Heizmann, militare scelto per la su dote nel capire le situazioni rischiose e comprendere le
persone in base alle azioni o pensieri trasmessi dal corpo. Kieran accetterà di buon grado questo lavoro perché possiede un conto in sospeso con il nostro caro dottore Hansrüdi, e i suoi sensi da investigatore dimostreranno che le cose non sono come sembrano, a partire dalla stessa Lara.

Un libro sviluppato in una maniera così tanto viscerale, che arriverete ad un punto che vi sentirete voi stessi in pericolo di vita, soffocati dai vostri stessi pensieri e paure. I personaggi sono descritti nei minimi dettagli, non perde mai di spessore e partecipazione da parte
del lettore che dovrà capire, tra i tanti indizi sparsi per il libro, la risoluzione del caso.

A prescindere dallo stesso caso, ho adorato letteralmente, tutto lo studio fatto nella mente di Carmen, personaggi primari e non, in particolare la persona più profondamente analizzata è Lara, una donna molto complessa, resa malleabile dalle situazione, che cerca costantemente di rinascere dopo un tempo lunghissimo di silenzio e sottomissione.
Essendo una persona che, in passato ho provato sulla propria pelle la paura di esprimere anche solo un pensiero, so cosa vuol dire e ogni singola sensazione provata da Lara, la sua crescita emotiva e desiderio di sentirsi bene con se stessa e il suo corpo, con o senza
uomo. Una percorso tortuoso narrato anche dalle sue innumerevoli poesie che trovate tra i diversi capitoli.

Alba
Questo giorno sembra un’alba.
Quando il primo raggio di sole bacia il lato oscuro
del mondo in cui vivo da così tanto tempo.
Ci sono ancora nuvole, ma per una volta,
la luce filtra e la vita è un po’ più luminosa,
un po’ meno disperata.
Un po’ più viva.

Quindi lo ripeto ancora e ancora
fino a quando i miei occhi non si chiudono con le mie
riflessioni,
fino a quando la mia voce smette di tremare.

‘Oggi permetterò a me stessa di pensare con coraggio.

Sono sicura che rileggerò più volte qualche poesia, anche se sofferenti e crude, sono vere e sentite, percepibili da un animo sensibile e bisognoso di attenzioni, anche in questo caso Carmen si è rivelata una scoperta per me. Ho trovato ancora una volta una storia ben costruita, interessante, interattiva e interscambiabile, personale, concreta e attiva anche dopo la storia stessa. Un percorso che ti cambia in una maniera o in un altra.
Sono onorata di aver letto questa nuova uscita e, spoiler a sorpresa, alla fine troverete l’inizio del suo nuovo lavoro che mi farà catapultare nuovamente nella mente diabolica di Carmen.

[Apparenza…quella parola aveva un significato diverso per me. Con il passare degli anni fui costretta a perfezionare tutti i dettagli del mio matrimonio e della mia relazione con Hans fino al raggiungimento dell’assoluta perfezione. Lui mi aveva insegnato come creare la perfetta illusione; tutto…nei minimi dettagli, semplicemente perchè non avrebbe mai accettato altro.]

Un bacio dalla vostra Palma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...