@jesslibri, Collaborazione - Autori Emergenti, Contemporary Romance, contributors, Review Party

Review Party – Effetto Ex – Karla Sorensen

Buongiorno splendori, oggi sono qui a parlarvi di un libro che ho adorato, e che sapevo avrei adorato ancora prima di iniziare. Dovete sapere che c’è una piccola storia dietro alla lettura di questo romanzo, ed è iniziata quando è uscito il primo della serie. Sono un’amante dei libri rosa, apprezzo quasi tutti i sottogeneri ma uno dei miei preferiti è lo sport romance. A maggio di quest’anno è uscito Effetto bomba, libro che aveva stuzzicato la mia curiosità e che infine ho letto assegnandogli un punteggio di cinque stelle, recensione che potete trovare nel mio profilo Goodreads (Jess L.) e su Instagram (jesslibri). Sta di fatto che in quella occasione ho avuto modo di chiacchierare un po’ con la traduttrice di quel romanzo, a distanza di mesi e di altre piccole chiacchierate, mi è stata proposta una collaborazione. Ora, mettetevi nei miei panni: se un libro che avete adorato ha un seguito, mi sarei mai potuta tirare indietro? Ovvio che no, quindi oggi sono qui a parlarvi del secondo volume delle serie autoconclusiva Washington Wolves, ovvero Effetto Ex di Karla Sorensen. Mettetevi comodi perché c’è molto da dire…

Scheda Tecnica

Washington Wolves #1 – Effetto Bomba

Trama

Il titolo dell’articolo potrebbe recitare così: Matthew Hawkins, celebre defensive end, torna in campo per giocare con i Washington Wolves. Il che va benissimo per Ava Baker, poiché ciò rende più facile il suo lavoro come PR della squadra.
Ci sono solo due problemi.
Uno: questo giocatore di football è stato la sua prima cotta.
Due, nonché il più serio: Matthew Hawkins un tempo era fidanzato con sua sorella maggiore.
Sono passati dieci anni dall’ultima volta che Ava ha visto Matthew. Adesso lui è più grande, più attraente e, soprattutto, single.
Nonostante i trascorsi con sua sorella, l’attrazione tra Ava e Matthew non è più tanto unilaterale. Anzi, è abbastanza infuocata da bruciare l’intera città di Seattle. Tuttavia, questo articolo è molto più complicato da scrivere. E non soltanto a motivo della stampa o di ciò che questo significa per la sua famiglia. Perché una volta che il suo cuore entra in gioco, è impossibile prevederne il finale.

Recensione

Prima di iniziare questo libro, devo ammettere che mi sono fatta dei viaggi mentali… ero curiosa di capire se si trattasse di una storia di odio-amore, se tra i due sarebbe scattata subito la scintilla o se e come si sarebbero rivisti i protagonisti dopo dici anni di lontananza.
Karla Sorensen, almeno per me, ha il potere di farti immergere nella storia senza fatica, infatti fin dal primo capitolo mi sono ritrovata a provare un certo cameratismo con Ava, la protagonista. Fin da subito la vediamo sicura di sé, cosciente di essere brava nel proprio lavoro, tanto che è un portento a gestire un gruppo di uomini su un palmo della sua mano. Eppure avviene l’inevitabile, ovvero sentirsi la terra tremare sotto i piedi con l’arrivo della sua prima cotta… l’ex fidanzato di sua sorella.
Il rapporto tra i due, all’epoca, era idilliaco e lei ci stette male quando la storia tra sua sorella e Matthew finì, ma nonostante lei negli anni sia rimasta attenta ai progressi o comunque alla carriera del suo quasi ex cognato, trovarselo davanti non gli era mai passato per la testa.
C’è una piccola parentesi da fare, che è forse uno dei motivi per cui ho capito e giustificato per tutta la lettura alcuni dei suoi comportamenti… Ava non ha un bel rapporto con la famiglia. Non è mai stata vista, è sempre stata messa a confronto con la sorella più grande: quella perfetta, giusta, che non ha mai sbagliato niente. Ma Matthew l’ha sempre vista. Sì, anche se era più piccola, anche se gli ronzava sempre attorno, anche se era semplicemente la sorella della sua fidanzata dell’epoca.
In questa storia non c’è un bad boy, ma un uomo con i piedi ben piantati per terra, che non ha paura dei suoi sentimenti e che non nasconde la curiosità che prova verso questa nuova versione di lei, ma che soprattutto è ben cosciente di quello che vuole, che prova e che vorrebbe creare.
La storia tra Matthew ed Ava progredisce in modo lineare, semplice, come se fosse naturale. Li vediamo fin da subito come un qualcosa di giusto; le scene in cui li viviamo sono perennemente condite di sorrisi e sospiri sognanti… ma è sempre così quando quello che leggiamo ci fa stare bene.
Ogni libro che si rispetti ha i suoi risvolti negativi… se da una parte abbiamo un rapporto che cresce, che sembra stabile e perfetto, dall’altra abbiamo comunque una famiglia da affrontare per un determinato motivo che non si può rimandare o continuare a nascondere per molto tempo. Ma Ava non ha mai avuto l’approvazione della sua famiglia, quindi come ammettere o dirgli quello che sta nascendo con Matthew?
Ogni avvenimento che avviene in questo libro ha un suo perché e per come l’ho vista io, c’è una crescita che non è mai eccessiva e che vuole far capire al lettore come sia giusto affrontare determinati problemi – ma non insegnandoti cose fare o non fare, ma semplicemente facendoti capire che puoi nasconderti come e quanto vuoi ma che in qualche modo devi poi arrivare a farlo. Sì, anche se è più semplice continuare a vivere nella tua bolla di felicità o d’incoscienza.
Ho sentito spesso le farfalle nello stomaco con questa storia, ho adorato i personaggi, le loro vicende ma soprattutto ho apprezzato la delicatezza e la semplicità che si percepisce in tutte le pagine.
La traduttrice di questo romanzo, Paola Ciccarelli, ha svolto un lavoro perfetto… non un errore, non una svista ma soprattutto aveva ragione: questo libro è ancora meglio del primo.
Paola, grazie per avermi contattata, per esserti fidata e per avermi dato questa opportunità… avevi ragione, Ava e Matt mi hanno conquistata e ora non vedo l’ora di leggere di Logan. Sono certa che ne vedremo delle belle.
E voi cosa state aspettando? Non conoscevate questa serie? Buttatevi nella lettura di questi due libri, se il genere fa per voi, non ne rimarrete per niente delusi. Suvvia, parliamo di uomini che sono giocatori di football, che sono buoni, attraenti e a cui è difficile dire di no. Non lasciarsi conquistare è impossibile.
Cinque stelle più che meritate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...