Amministratrice @unteconlapalma, Collaborazione - Autori Emergenti, Lettura per ragazzi, Recensione

Recensione – La valle dei sogni – Rita Celsi

Scheda Tecnica

Trama

“Credi nelle favole?”
James, con una penna in mano e sogni nel cuore, si è sempre rifugiato nella fantasia per fuggire dalla realtà. Tra lettere e poesie, loda le meraviglie della natura e si rinchiude in se stesso. Una profonda amicizia, tuttavia, lo coglierà di sorpresa e sarà la sua ancora in un mondo di delusioni ed incertezze.
Rinuncerà ai suoi sogni per tornare alla realtà che tanto disprezza?

Recensione

Caro me stesso,
perché dobbiamo seguire tutti un modello?
Perché non possiamo essere liberi di essere diversi, come fiori che sbocciano sul prato?
Mi piace pensare che essi scelgano dove nascere e come fiorire, che siano liberi.
E perché, quindi, non possiamo fare lo stesso anche noi?
Perché dobbiamo vivere secondo i limiti prestabiliti da altre persone? C’è una ragione a tutto questo, al lavoro, lo studio, la fatica? Servirà a qualcosa, un giorno?
E che cosa sono l’amore e i sentimenti? Perché, a causa di quei limiti, l’amore svanisce?
Siamo impediti dai limiti che noi stessi ci poniamo di fronte, ma non lo capiamo perché siamo troppo stolti.
Perché bisogna pensare sempre a ciò che la gente potrebbe dire delle nostre azioni?
Non potremmo forse vivere la nostra vita senza omettere quella degli altri?

Da Harry


Mi sono sempre chiesta perché cerchiamo di essere “qualcosa” solo per piacere a qualcuno, oppure per farci accettare da una determinata persona e/o gruppo? Abbiamo così tanto paura del giudizio delle persone che preferiamo omologarci e diventare persone senza un proprio pensiero che essere diversi. Dare valore al proprio cuore e il proprio sentimento.

Ecco cosa succede al nostro protagonista, James, un ragazzo che possiede il dono più naturale e puro che ci sia, l’immaginazione. Riesce a vivere, nello spazio terreno, mille storie e avventure che porteranno sentimenti contrastanti nella mente di James. Purtroppo, questi stati emozionali non sono ben visti dalle persone circostanti, che, preferiscono schernire o deridere o, perfino, allontanare perché considerato diverso e pazzo. La pazzia è una grande dote, non dimenticatelo.

Parlando della vita di un adolescente così fragile, esploriamo quanto il silenzio e le distanze possano ferire una persona così sensibile, tanto da sentirsi sbagliato e giudicato. L’amore è l’arma che alimenta il nostro cuore, come Harry, ragazzo che farà breccia nello scudo di James tanto da rendersi privilegiato, unico amico fedele.

La distanza porterà i nostri due amici a scriversi continuamente e descrivendo in maniera filtrata quello che succede intorno a loro. Notiamo in maniera palese una situazione così vivida sotto i nostri occhi, tanto da far piangere e rattristare, arrivando al punto da sentire come due fratellini persi e mai trovati.

Leggiamo attraverso lettere, poesie, pensieri e racconti sotto l’ottica di James, quanto un adolescente vive, sente, prova, amplificato dal potere magico delle idee che il nostro protagonista riesce a padroneggiare, soprattutto, in presenza di ambienti naturali e singolari della storia. Questo dettaglio dimostra quanto la natura e le piccole cose possono riequilibrare i nostri stati d’animo e sfogare senza, sostanzialmente, muovere un dito.

Un viaggio che porta il lettore a vivere intensamente una piccola storia dove rimarrete di stucco per il finale e un senso di amaro in bocca per le cose non dette e non fatte. Uno spaccato di una società fatta di rinunce e cattiveria, negazioni e parole mai ascoltate. Un libro adatto a grandi e piccini per dimostrare che la diversità è solo un pregio, non un difetto. Le persone non devono annientarsi per capirlo, bisogna sostenere e alimentare quello che ci rende felici e vivi, sempre.


Dio ha dato la possibilità all’uomo di conoscere il segreto della felicità, e tuttavia l’essere umano finge di non vedere e si illude d’essere felice.
La storia finisce qui, e devo dire che mi piace molto questa prospettiva, secondo cui ognuno può essere felice amando, ma non lo fa e si illude che con un amore approssimato ci si possa salvare e vivere veramente.

Un bacio dalla vostra Palma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...