Amministratrice @unteconlapalma, Collaborazione - Autori Emergenti, Giallo, Recensione

Recensione – Il Fante di Picche – Valentino Meynet

Benvenuti fanciulli, oggi recensione in collaborazione con Valentino Meynet e il suo libro d’esordio IL FANTE DI PICCHE. Volevo ringraziare l’autore per avermi concesso la possibilità di poter leggere il suo romanzo, il primo di una lunga serie.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 9788893494236_0_0_626_75.jpg

Scheda Tecnica

  • Titolo: Il Fante di Picche
  • Autore: Valentino Meynet
  • Editore: EBS Print
  • Anno edizione: 2018
  • Pagina: 115p.

Link per acquisto https://www.ibs.it/fante-di-picche-prima-indagine-libro-valentino-meynet/e/9788893494236#a__author-ranking

Sinossi

Smiley Grant vince un viaggio su una nave da crociera che lo porterà dall’Inghilterra fino in Italia. Riabbraccerà David Colburn, famoso investigatore privato e suo vecchio amico. Incontrerà personaggi noti alle cronache, ma anche illustri sconosciuti. Indagherà al fianco dell’amico su affascinanti ragazze, losche figure e persone apparentemente insignificanti. Insieme cercheranno di sventare un omicidio profetizzato da un fantasma per bocca di una sensitiva. Sullo sfondo di un cielo azzurro e di un mare cobalto, la bianca Sweet Mary maestosamente solca le onde, ignara del caleidoscopico vorticare di eventi che travolgeranno i suoi passeggeri.

Recensione

Questo narra delle vicende poliziesche di un individuo del quale non darò descrizione fisica in nessun libro perché voglio che ogni lettore possa immaginarsi nei panni del protagonista.

Come annunciato dallo stesso scrittore, questi libri raccontano le avventure di Smiley Grant, vedovo, senza lavoro, vive a Londra a Canterbury per assimilare questo evento ancora vivido nel suo cuore.

Prima di narrare la sua storia, voglio soffermarmi sul modo di introdurre questo percorso del protagonista dettato da una intro breve ma precisa che, in sole due pagine, riesce a mostrarti il personaggio principale nelle sue fragilità e personalità.

Durante il suo soggiorno a Londra, avrà l’occasione di ricevere due biglietti per una crociera, vinti dalla moglie defunta a seguito di un concorso per nuovi scrittori. Dopo diverse riflessioni, Grant decide di usufruire di questa crociera a bordo della Sweet Mary, spinto dalla voglia di cambiamento e dalla presenza di un suo caro amico di vecchia data, il famigerato investigatore David Colburn. Come in tutti i gialli che si rispettano, notiamo subito la sintonia tra questi due personaggi che diventeranno parte fondamentale della storia e del suo svolgimento. Una rivisitazione di Batman e Robin in giallo ahahahahah…..ok non faceva ridere…ok ok me la smetto…continuo con il racconto.

A smuovere le acque avremo una premonizione fatta da uno dei passeggeri che avvertirà Colburn di un omicidio futuro durante la crociera. Punto a favore della storia scritta da Valentino Meynet, sono i racconti iniziali di ogni singolo personaggio, che inquadra la situazione senza lasciare nessuna informazione in sospeso. Paragrafo

Questa lettura riuscirà a coccolarvi per tutta la durata del libro grazie alla familiarità che si instaura con i personaggi primari e secondari. Come una puntata della signora in giallo, abbiamo un susseguirsi di eventi scanditi da domande e risposte. Ci saranno dei momenti di sospetto e tensione ma anche di sorpresa e rivelazioni. Devo dire che nel complesso, per essere un libro di 111 pagine, abbiamo una storia scritta in maniera corretta. Ok, non dovete aspettarvi grandissimi colpi di scena, sarà tutto così naturale, come la risoluzione del caso ma, se letto da occhi nuovi di questo genere, amerete questo libro.

Notiamo dalla freschezza di stile, da parte di Meynet, il suo primo romanzo, senza pretese e con la voglia di fare che con il tempo avrà modo di maturare. Ho apprezzato i chiari riferimenti allo stile di Agata, pilastro delle storie gialle. Stile pulito ma con un pizzico di fantasia.

Bellissima introduzione da parte di Wilma Zanelli che racconta l’incontro con Meynet e la sua storia.

Consiglio il libro?!??! Sì, se amate libri leggeri con un pizzico di brio. No, se desiderati colpi di scena continui.

Un bacio dalla vostra Palma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...