@jessica_malagreca, contributors, Recensione

Recensione – Il diario segreto di Madame B. – Emanuela Esposito Amato

Quando un libro di colpisce fin dalla copertina…

Scheda Tecnica

  • Titolo: Il diario segreto di Madame B.
  • Autore: Emanuela Esposito Amato
  • Casa editrice: Alcheringa (10 settembre 2018)
  • Collana: I quarzi rosa
  • Copertina flessibile: 11,47 euro link
  • Ebook: 3,99 euro link

Sinossi

Rimasta senza i genitori, abbandonata dal convivente e licenziata dall’impiego di antiquaria, Joséphine Bressi rispolvera l’arte culinaria e prepara manicaretti da recapitare a domicilio. Durante una consegna, la signora Cortese le offre la possibilità di tornare a occuparsi di antiquariato, coinvolgendola nell’arredamento di un lussuoso resort turistico. Asociale e spesso maldestra, Joséphine si lascia convincere, ma ciò significa che dovrà lavorare con l’altera, ostica e sempre perfetta Domitilla e soprattutto con Massimiliano, l’architetto giovane e attraente che si occupa della realizzazione del progetto e per cui sin da subito prova dei sentimenti contrastanti. Lui però sembra molto in confidenza con Domitilla. A complicarle la vita poi l’immagine sfocata di una donna che le appare nello specchio di una toelettina francese di inizio Ottocento. Logica e controllata, razionale e fredda, Joséphine cerca di superare l’impatto emotivo che la visione ha su di lei, e i contrasti e le incomprensioni con Domitilla e Massimiliano, ma durante il restauro, da un cassetto nascosto del secrétaire vengono fuori tre quadernetti e un dagherrotipo che ritrae proprio la donna dello specchio…

Recensione

Questo libro è l’incontro di due vite, due storie molto diverse, vissute a secoli di distanza l’una dall’altra. Cosa mai potrebbe accomunarle e fare incrociare i loro destini? Delphine Delamare, giovane donna vissuta nell’ottocento, nata e vissuta per molto tempo in campagna, insoddisfatta di quella vita, cerca rivalsa sposando un modesto medico di paese, ma neanche lui riuscirà a renderla felice.

Josèphine,  un’ antiquaria dei giorni nostri, per metà francese e per l’altra italiana, vive a Napoli, da tempo in pausa dal suo vero lavoro a causa di un licenziamento, si cimenta nella creazione di buonissimi dolci e manicaretti vari che consegna a domicilio. Sarà proprio questo suo secondo lavoro che le cambierà la vita grazie ad una sua affezionata cliente, Bianca Cortese, che la spingerà a ributtarsi nel suo vecchio mestiere. Molto insicura accetta l’incarico, anche se ciò vorrà dire dover lavorare in squadra, cosa che per una persona poco socievole che rifiuta addirittura di avere un telefono moderno ed iscriversi sui diversi social, sarà molto difficile. Mah, tutto ciò potrebbe cambiare in un attimo. Durante un restauro per il progetto che la squadra sta avviando, una donna appare in uno specchio appartenente ai mobili sui quali Josèphine sta lavorando, e, per rendere la situazione ancora più complicata, dal cassetto di un secrétaire spuntano tre diari. Cosa ci troverà scritto la nostra protagonista?

A voi la scoperta..

Ho divorato questo libro una pagina dietro l’altra, mai saziandomene. Ho apprezzato tantissimo il fatto che i capitoli fossero brevi, la scrittura molto chiara e scorrevole. Ho amato l’alternarsi tra le pagine del racconto della vita di Josèphine e le pagine del diario.

Consigliato davvero a tutti. Dopo averlo letto non potrete far altro che aver voglia di leggere due grandi classici che però non vi svelerò.

VOTO 5/5

Jessica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...