Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Casa Editrice · Recensione · Review Party

Recensione – Sono una brava ragazza – Penelope Bloom

Copia digitale fornito dalla casa editrice.

Bestseller istantaneo da oltre 100.000 copie negli Stati Uniti!
Il suo errore è stato pensare di poter resistere all’amore
.

Scheda Tecnica

Sinossi

Attraction Series
Oggi sono più vicina di quanto lo sia mai stata al mio obiettivo: diventare una giornalista d’inchiesta. Basta con i soliti trafiletti sul meteo o sull’importanza di lavarsi le mani, questa è la mia grande occasione per dimostrare che non sono più la ragazza imbranata e pasticciona di sempre. Ho ottenuto il mio primo, vero incarico per un super articolo sulla corruzione nelle grandi aziende. Per farlo, devo infiltrarmi come una moderna James Bond alla Galleon Enterprises. Per ottenere il posto da stagista c’è da superare il colloquio con un certo Bruce Chamberson, così potrò indagare su un presunto giro di corruzione. Mi sento davvero concentrata, non mi posso permettere di fare errori. Ma perché mi tremano le gambe adesso che l’uomo più bello che abbia mai visto è entrato nella sala d’attesa e mi sta guardando in cagnesco mentre faccio colazione? Ogni capo ha le sue regole e apparentemente Bruce non sopporta che qualcuno tocchi la sua frutta. Soprattutto la banana che gli viene lasciata fuori dall’ufficio ogni mattina, quella di cui non può fare a meno, e che io avevo scambiato per un gentile omaggio…

«Il mix perfetto di risate e passione!»
«Penso di non aver mai riso tanto in tutta la mia vita. Questo libro è un concentrato di buonumore.»
«Una di quelle rarissime storie che sanno emozionarti e farti ridere allo stesso tempo.»

Penelope Bloom
è un’autrice bestseller di «USA Today». Adora immaginare e scrivere storie d’amore. Dopo aver lavorato come insegnante in un liceo, ha deciso di dedicarsi completamente alla scrittura di romanzi, spinta dall’entusiasmo delle sue due figlie. Sono una brava ragazza è il primo libro pubblicato dalla Newton Compton.

Recensione

Natasha ragazza di venticinque anni, nota giornalista combina guai, brava ma sulla lista nera. Lavora presso il giornale Hank e il «Business Insights» che commissiona, a suo carico, solo lavori di poco conto, come il suo compenso. La svolta avviene quando il suo capo decide di mettere la sua vita su di un piedistallo, con una proposta che non può rifiutare.

Accetta senza pensarci e il momento della sua rivalsa, dimostrare il valore del suo lavoro, sia moralmente che economicamente. In cosa consiste questo lavoro??? Dovrà tenere sotto controllo tutti i movimenti “mafiosi” dell’azienda gestita dai due fratelli gemelli Bruce e William Chamberson, ma in particolare il primo tra i soci. Da questo momento in poi la storia si fonda su solidi cliché: la ragazza che diventa stagista/segretaria, non retribuita, che si innamora del capo e che finisce a letto in tempo zero, concludendo con un amore forte che sconfigge tutto.

Ok, ho letteralmente raccontato tutta la storia.

Sostanzialmente il filo logico è quello citato sopra, leggermente articolato da battibecchi tra Natasha e Bruce, doppi sensi su ogni cosa, in particolare l’episodio della selezione di Natasha tra tantissime ragazze. La nostra protagonista, sensa saperlo, verrà beccata nell’atto di mangiare la banana del capo, con tanto di nome scritto sopra, perché aveva fame e verrà assunta proprio perché Bruce troverà ogni modo per farla pagare. Ok!!!

I loro dialoghi vi faranno scoppiare dal ridere, ma sostanzialmente non ho trovato argomentazione per rendere originale questa storia. Tutto molto prevedibile e, in alcuni momenti, anche scontato. Alcuni episodi, pensati per catturare e mantenere viva la storia, risultano molto prevedibili da tempo zero. L’unico punto a favore sono i rapporti fisici tra i due protagonisti. Simpatici, dettagliati e intensi. Anche i protagonisti secondari sono senza spessore a cominciare dal fratello gemello che avrà poco spazio, praticamente inutile la sua presenza, speravo in qualche scambio tra fratelli e invece:

Aveva i miei stessi geni inclini all’autosabotaggio, ma gli mancavano la determinazione e la costanza nel rimediare ai propri errori. Il risultato era un ventinovenne il cui passatempo preferito era giocare a Pokémon Go sul cellulare; di tanto in tanto faceva l’“operatore ecologico”, ovvero raccoglieva i rifiuti per la municipalità percependo il minimo sindacale.

Menzione speciale al fratello scansa fatiche di Natasha che aiuterà i nostri protagonisti sul finale. Discutibile e, anche qui, prevedibile. Nel complesso non me la sento di bocciarlo ma neanche di premiare questo libro. Consigliato se desiderate una lettura senza tanti colpi di scena e con qualche vena piccante al punto giusto. Quante di voi vorrebbero farsela con un capo sexy ????? 
Il mio voto finale e un 3 stelle. Simpatico sì, ma niente di speciale.

Devo dire che sono stata piuttosto cattivella questa volta ma come dice il titolo del libro.

NON SONO UNA BRAVA RAGAZZA

KISS KISS GOSSIP GIRL

OPS SBAGLIATO

UN BACIO DALLA VOSTRA PALMA

«Riconquistare me, dici? Attenzione, non fare errori, Natasha. Sei tu il vero premio da conquistare. Lo sei sempre stata. Dovevo solo capire se il prezzo da pagare per averti tutta per me fosse troppo alto».
«Quindi stai dicendo che mi volevi in saldo?»

Articolo ricavato dal mio primo blog, ormai non più online.

Una risposta a "Recensione – Sono una brava ragazza – Penelope Bloom"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...