Amministratrice @unteconlapalma, Collaborazione - Casa Editrice, Recensione

Review Party – La Guerra degli Scrittori – Kempes Astolfi

La recensione fa parte del Review Party in collaborazione con autore e casa editrice che ringrazio ufficialmente per la copia fornita gentilmente.

Buongiorno fanciulli, sono felicissima di annunciare questa recensione super speciale, che racconterà un libro che, oltre ad incuriosirmi, ha ufficialmente stupito la mia persona.

Partecipante al Review Party con relative date.

Scheda Tecnica

Prospettiva Editrice Sito Ufficiale

kempesastolfi.it/ Sito Autore

Sinossi

Ethan e Ryan, il futuro di un ragazzino complicato riflesso nel passato di un uomo alla ricerca di redenzione. Sullo sfondo di una Ellicott City del 1988, piccola realtà di provincia degli Stati Uniti, l’assistente sociale Connie Henderson crea un ponte di collegamento tra il ragazzo e il presunto nonno. L’intreccio di intense storie conduce presto in un racconto nel racconto, proiettando lo scenario nel 1975. Inizia così, la narrazione della più grande sfida letteraria di tutti i tempi, “La Guerra degli Scrittori” una gara a colpi di creatività che porterà i protagonisti a trascendere i loro limiti fino all’estremo e oltre. Oltre l’Infinito: un Infinito Doppio.

Soundtrack

Una delle caratteristiche che rendono il libro unico riguarda l’aspetto musicale. Quattro sono le canzoni che nascono dentro il romanzo:

Double Infinity, The Poisoned Stone, Show Your Weakness e Painting the Clouds.
I pezzi sono stati già prodotti da un’etichetta discografica, la TSC Records.
Le melodie sono state composte ad hoc da tre realtà diverse, al servizio del progetto letterario/musicale.

Frencis (Painting The Clouds), voce italo americana arrivata tra i finalisti di The Voice, trasmissione RAI condotta da Raffaella Carrà.
Federico d’Alessandris (Show your Weakness), cantautore e artista italiano.
The Step (Double Infinity & The Poisoned Stone) gruppo italo londinese trasportato per magia nel 1975 ma esistente oggi.

Per ascoltare e percepire al meglio questi bravi, link diretto al sito TscRecords.

Biografia

Kempes Astolfi nasce a Civitavecchia. La Guerra degli scrittori è il suo sesto libro.
È l’ideatore del Movimento Fotografico Letterario “KomeSto?”. Dal 2001 inizia la sua carriera di regista e sceneggiatore, girando cortometraggi e videoclip. Nel 2006 consegue il diploma di Regia e Sceneggiatura alla Scuola delle Arti. Nel 2007 stampa i “K? Calendars” a diffusione internazionale. Dal 2008 gira il mondo col “KomeSto? Tour”, versione live della manifestazione ideata sul suo portale. Nel 2012 filma l’episodio pilota di “Invade The Trash Series”. Nel 2013 crea il Movimento “30SecondsEvents”, organizzando diversi Flash-Mob e pubblica il suo primo libro, “L’Abbraccio Perfetto” edito da Prospettiva Editrice. Nel 2014 pubblica il suo secondo libro,“Aneddoti Curiosi sul Gioco del Calcio”. Nel 2015 è assistente alla regia di “On Air.
Nel 2016 pubblica “Cosa Pensano i Gatti Italiani dei Felini Stranieri”.
Nel 2017 pubblica l’open book “Mille Racconti per Mille Parole” conosciuto anche come “Un Milione di Parole” e nello stesso anno pubblica La Donna che Annusava le Librerie.

Cercherò di evitare il più possibile di offrire spoiler e cercherò di racchiudere al meglio questo libro “senza tempo”.

«Scrivere un libro non è solo raccontare una storia. Devi essere lineare e armonico…»«Devi essere tante cose, ragazzo. Devi essere imprevedibile, folle. Devi essere l’impossibile che cavalca l’infinito, anche se doppio. Devi vivere con i personaggi, nella tua testa.»«Tu devi essere la Storia, Ethan. Devi essere tutti i personaggi: li devi amare e odiare. Devi dialogare con loro, la notte nei tuoi sogni e di giorno immaginandoli vividamente davanti a te. Scrivere un libro vuol dire essere parte della storia che stai raccontando.»

Iniziamo dal principio, il nostro protagonista principale è Ethan, un ragazzino estremamente intelligente, introverso e spigliato, rimasto solo dopo la perdita della mamma. Viene mandato in orfanotrofio e finisce letteralmente tra le grinfie della nostra assistente sociale, la signorina Connie Herderson, donna dal piccato senso dell’umorismo (ovviamente ironico) che desidera collocare il prima possibile il nostro protagonista, per ragioni da scoprire nella storia. Connie riesce, con molta fatica, a trovare un sedicente nonno rimasto all’oscuro di tutto fino a quel momento, costui è Ryan Still. Lui è un uomo solo che vive lontano da tutti per sua scelta, verrà letteralmente sconvolto da questa notizia ma, da uomo di cultura e con cuore, inizierà ad nutrire affetto per Ethan che, invece, cerca di allontanarlo in tutti i modi. Ryan decide allora di attirare l’attenzione del giovane raccontando una storia…una storia incredibile e straordinaria.

Due scrittori si sfideranno all’ultima parola, uno scontro voluto e desiderato da un filantropo misterioso che realizzerà sfide molto complesse e dettagliate al limite, lasciando il lettore un messaggio chiaro in ogni singola prova o riflessione. Superare i propri pilastri e concentrarsi solo su un obiettivo comune…scrivere…emozionare…sconvolgere….essere il migliore. Vi appassionerete ad ascoltare e vivere due storie che si intrecciano e che vivono l’uno per l’altro. Personaggi fatti da un pensiero vivo e tangibile, caratteri diversi e complessi, spiegati nel minimo dettaglio. Una storia dal ritmo costante, domande e risposte fatte da attimi di vita estrema ma vera. Ho vissuto una vera e propria avventura con questo libro, le stesse canzoni citate sopra saranno nella vostra mente limpidi e chiari. Tutto ha un senso, anche i personaggi secondari fanno parte intregante della storia, hanno uno scopo preciso…sono qui per rimanere??? Oppure troveranno spazio in storie gia esistenti o in storie future??? Una domanda da rivolgere direttamente a Kempes.
Una scrittura coinvolgente, ritmica al punto giusto, chiaro nei dettagli dedicati all’impaginazione che aiutano il lettore a capire i passaggi temporali e i diversi omenti e luoghi.

Alla fine, sarete dei piccoli Ethan, curiosi e decisi ad arrivare la fine di tutto…oppure l’inizio… lo scopriremo solo vinvendo…

Consiglio questo libro??? Si, questo è uno di quei esempi dove puoi regalare un libro a chiunque, senza un genere in particolare, che desidera sperimentare oppure emozionarsi, perché da questa storia uscirete cambiati e diversi. Una storia sentita e piena.
Un bacio dalla vostra Palma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...